LABORATORI GRUPPO GRANDI

A.S. 2016/2017

Cari genitori, di seguito vi presentiamo una breve sintesi dei laboratori a cui parteciperà il/la vostro/a bambino/a in questo anno scolastico.

Ricordiamo che i laboratori si svolgeranno nei mesi di:

  • Novembre – dicembre
  • Gennaio – Febbraio
  • Marzo – Aprile

I laboratori si avranno una durata di sei incontri e si svolgeranno il lunedì.

Il laboratorio si presta come luogo ideale di esperienza didattica fra bambini della stessa età, inoltre la scelta di creare gruppi con bambini provenienti dalle quattro sezioni, permette ai bambini di conoscerne altri al di fuori della propria sezione, di fare esperienza didattica con insegnanti diverse sperimentare luoghi e attività diversi da quelli quotidiani.

Per le insegnanti il laboratorio rappresenta un luogo di incontro con bambini di tutta la scuola, un’opportunità di sperimentare la propria professionalità in altri contesti e la possibilità di confrontarsi sulle osservazioni effettuate sui bambini.

 

FORME E NUMERI INTORNO A ME

Insegnante: Jessica Cerchiari e Laura Poletti

forme e numeriIl mondo, la natura e le cose nascondono concetti matematici e scientifici complessi e i bambini sono strutturalmente i matematici più entusiasti. Albert Einstein diceva: “Non ho particolari talenti, sono solo appassionatamente curioso”. La curiosità è quindi la molla che muove il percorso di ricerca per adulti e bambini, essere curioso significa chiedere perché, stupirsi ed emozionarsi, di fronte alla realtà e soprattutto voler capire. È importante quindi che i bambini possano fin dalla Scuola dell’Infanzia instaurare un buon rapporto con la matematica in quanto essa non è un’attività da svolgere ma un modo di pensare, un atteggiamento da acquisire nell’affrontare le varie situazioni e va costruito insieme a loro.

Per questo motivo il progetto vuole avvicinare in modo ludico i bambini dell’ultimo anno della Scuola dell’Infanzia al mondo dei numeri e delle forme.

I bambini utilizzando l’intelligenza numerica scoprono e migliorano abilità e competenze numeriche e la capacità di riconoscere e comprendere i numeri e le forme.

Questo laboratorio non mira ad anticipare futuri apprendimenti, ma alla presa di coscienza che esiste un mondo logico-matematico che li circonda. Facendo ciò i bambini saranno stimolati alla futura conoscenza delle regole matematiche.

Verrà strutturato un percorso ludico-operativo in cui ciascun bambino svolge un ruolo attivo di scoperta-costruzione-invenzione, fondamentale per favorire il raggiungimento di abilità e competenze nel campo matematico.

La didattica e la metodologia prevedono attività che migliorino le abilità e le competenze numeriche e monitorino la capacità di riconoscimento e di comprensione simbolica dei numeri.

LABORATORIO DI FILO

Insegnante: Jessica Cerchiari

Parlare di filosofia per bambini può sembrare un’idea strana, non si tratta però di anticipare il tradizionale insegnamento della filosofia a fasce d’età inferiore alla scuola superiore, ma di utilizzare il metodo del dialogo per stimolare i bambini ad una riflessione su contenuti filosofici propri del loro vissuto. La Philosophy for Children fa riferimento a un progetto educativo nato negli USA negli anni Settanta a cura di Matthew Lipman e successivamente diffuso in tutto il mondo. Durante l’attività di P4C si intende creare un ambiente in evoluzione nel quale ciascun partecipante impari ad ascoltare, a rispettare gli altri, a portare la propria esperienza, le proprie riflessioni e domande per condividerle in gruppo.

scuola materna segaP4C è un rigoroso e sistematico interrogarsi sull’esperienza, una continua ricerca di significati, un’incessante indagine sul come e sul perché delle cose.

L’obiettivo è di fare filosofia con i bambini e non ai bambini, questo significa creare occasioni e contesti specifici in cui l’attività del pensiero, dell’esprimere e del confrontare i pensieri, ma anche i modi di comunicarli diventano contenuti privilegiati.

Ascoltare le domande dei bambini e accompagnarli a cercare per esse risposte, mai definitive ma generatrici di nuovi interrogativi.

Domandare e domandarsi, cercare risposte sono atteggiamenti che nascono dallo stupore nei confronti della nostra esistenza e del mondo che ci circonda. All’origine della filosofia c’è meraviglia e stupore.

INVENTIAMOCI UNA STORIA

LABORATORIO PER SPERIMENTARE

IL PROBLEM SOLVING

Insegnante: Laura Poletti

Un buon apprendimento è anche collegato alla risoluzione dei problemi. Più soluzioni troviamo, più impariamo a trovarne, sia perché ci rendiamo conto di come funzionano le cose, sia perché diventiamo più esperti su come si possono risolvere.

Per poter migliorare la nostra capacità di risoluzione, un metodo efficace è il Problem Solving che trae il suo significato, non solo dal fatto che assume una valenza formativa, ma anche dal fatto che nasce da una domanda.

problem solving scuola materna segaUn problema, in genere, nasce da una domanda e la scuola deve configurarsi come un luogo delle domande: degli alunni, dei singoli alunni e non solo dei docenti.

Questa laboratorio mira alla costruzione di capacità di problem solving, ovvero di porsi delle domande e di cercare delle risposte nel confronto con il gruppo dei coetanei.

Nel concreto l’obiettivo generale di questo approccio che si traduce nel condurre il bambino ad affrontare i quesiti e le difficoltà che ne scaturiscono senza timori, con la consapevolezza che i problemi possono essere risolti in diversi modi nel confronto con gli altri.

Il laboratorio utilizzerà le storie e la drammatizzazione come sfondo per lo svolgimento di attività di problem solving.

I bambini saranno invitati dall’insegnante a tradurre in domande il problema che si sono posti; le conoscenze pregresse che il bambino ha su quell’argomento lo aiuteranno a individuare il necessario per rispondere alle domande.

Il bambino di 5 anni non è in grado di scrivere secondo il codice convenzionale ma sa esprimere le sue idee e i suoi concetti attraverso la parola, il disegno e l’espressione pittorico-plastica; questi saranno i presupposti per molte attività.